Siena, tre giorni di cultura enogastronomica a fine marzo

Toscana Terra del Buon VivereToscana Terra del Buon Vivere, 27-28-29 marzo, tre giorni di cultura enogastronomica e convivialità, anteprima d’eccezione della Regione Toscana ad Expo 2015, protagonisti: chef, cuochi, il vino, i prodotti agroalimentari e la cucina toscana, testimoni di uno stile di vita sano e autentico. Testimonial lo chef stellato Marco Stabile, in collaborazione con l’Associazione JRE, Jeunes Restaurateurs d’Europe. Continua a leggere

Pubblicità

Il Consorzio del Pecorino Toscano compie 30 anni. Festa a Grosseto

PecorinoToscanoDop_semistagionato_interoIl Consorzio del Pecorino Toscano compie trenta anni. L’evento sarà celebrato venerdì 27 febbraio, alle ore 12, nella Sala Pegaso del Palazzo della Provincia a Grosseto, dopo l’assemblea dei soci per eleggere il nuovo consiglio di amministrazione e il nuovo presidente, che prenderà il testimone da Gianfranco Gambineri e guiderà il Consorzio per i prossimi tre anni. Continua a leggere

MUKKI – On. Morganti: ‘Da produttore a tavola costo latte lievita 5 volte”

Il cartone di latte di Mukki al costo di 1,62 euro (foto dell'on. Claudio Morganti, cliccare per ingrandire)

Il cartone di latte di Mukki al costo di 1,62 euro
(foto dell’on. Claudio Morganti, cliccare per ingrandire)

«Ai nostri produttori il latte viene pagato 0,35 euro al litro. Il consumatore finale di Mukki, invece, sborsa 1,62 euro per acquistarlo all’Esselunga. Ecco come si distrugge una nostra eccellenza». È quanto denuncia attraverso i propri profili social l’onorevole Claudio Morganti di Io Cambio, nonché imprenditore agricolo.  Continua a leggere

Bio e Psr 2014-2020, Cia: “Raddoppiare superfici e operatori dedicati”

Cia e Anabio hanno discusso, in un convegno “ad hoc” a Matera delle opportunità per il settore agricolo derivanti dalla nuova programmazione regionale: il supporto al “bio” sarà attuato attraverso una misura specifica, autonoma e svincolata dagli altri interventi agro-climatico-ambientali. Il presidente Scanavino: è l’occasione per consolidare una realtà che già oggi vale più di 3 miliardi di euro. Avanti sulla creazione di filiere in nuovi settori e veri e propri distretti biologici; sviluppare l’aggregazione e la logistica; puntare sulla zootecnia bio e i giovani “multifunzionali”.

Continua a leggere