LATTE – M5S: “Etichettatura e interprofessione per rilanciare il settore”

muccaROMA – Puntare sull’etichettatura e sull’interprofessionalità per far uscire dalla crisi il settore del latte. Questi i passi da intraprendere secondo il Movimento Cinque Stelle che ricorda che dal 2007 a oggi sono stati persi 32mila posti di lavoro e sono state chiuse 4 stalle al giorno. ”Serve un corretto sistema di etichettatura – spiegano i grillini – che indichi l’origine dei prodotti, la sede di stabilimento di produzione e confezionamento, ma anche i costi dei passaggi produttivi, associato allo sviluppo dell’interprofessione nel settore e all’effettiva applicazione dell’articolo 62 relativo ai contratti dei prodotti agricoli e alimentari”.

Il M5s ricorda anche di aver presentato una risoluzione in Commissione Agricoltura alla Camera per arginare la crisi del settore, ‘figlia’ di una gestione scellerata del sistema delle quote latte. ”Tra pochi mesi finirà il regime delle quote – precisa il Movimento – strumento fondamentale per calmierare il prezzo dei prodotti, spesso usato male dal nostro Paese, senza pensare al futuro della filiera dopo la sua cessazione, a cominciare dalla gestione dell’eventuale surplus produttivo che ne deriverà”.

Secondo i deputati pentastellati, sarebbe “auspicabile che a livello comunitario si avviasse una discussione sulle condizioni di lavoro e di tutela ambientale che fanno da cornice alla produzione di latte e derivati nei diversi Stati, per ristabilire una parità di condizioni di base, che di certo andrebbe a vantaggio di produzioni di qualità come quella italiana”.

Pubblicità

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...